Ilaria Loddo

 Validato   

  CulturaVideo e FotoMondo

Tempo di Lettura: 4 minuti

10 BUONE RAGIONI PER VISITARE MADRID

Pronti, partenza, via!

Non esiste città al mondo più vivace di Madrid che riunisce, tutte insieme, in una scelta sconfinata: gallerie d'arte, imponenti palazzi, vita notturna sfrenata, ottimi ristoranti e tapas bar.

Ne consegue quindi che sia una città per tutti i gusti, tutte le esigenze e tutte le tasche.

È però necessario precisare che, rispetto ad altre capitali europee (o città italiane) è un po' più debole in quanto a patrimonio culturale, tanto da valorizzare con enfasi luoghi d'interesse con due quadri di Tiziano che il Vaticano potrebbe tranquillamente collocare nei propri sgabuzzini.

Per quanto concerne il clima, il freddo invernale può essere pungente ed il sole estivo pressoché rovente ma il caldo non è certo quello opprimente al quale siamo abituati e permette di visitare la città senza avere sensazioni di morte imminente.

Ma passiamo ora alla lista degli imperdibili di Madrid:


AZOTEA

Se siete in vena di vedere un panorama mozzafiato della città e di fare delle foto simili a delle cartoline, questo è il posto giusto. L'azotea è precisamente la terrazza del circolo di belle arti, a 56m da Calle Alcalà. La si raggiunge con un ascensore pagando 4€ per poter ammirare la città dall'alto e, volendo, si può usufruire del bar o del ristorante.



CARDAMOMO

Uno dei migliori locali di flamenco della città, il Cardamomo offre spettacoli di prim'ordine e le luci soffuse conferiscono una nota di autenticità. Il locale è piccolo ma se così non fosse si perderebbe tutta la magia delle vibrazioni che gli artisti (musicisti, cantanti e ballerini) emanano dal palco: la musica, le voci, lo sbattere dei tacchi, le nacchere, lo schioccare delle dita.

È possibile cenare mentre ci si gode lo spettacolo ed il prezzo di quest'ultimo varia dipendentemente dal posto che si sceglie: dai 39€ ai 45€.

È un investimento: rimarrete ipnotizzati e non ve ne pentirete!



CENTRO DE ARTE REINA SOFIA

Questo museo è interamente dedicato all'arte contemporanea, con Picasso, Dalì e Mirò.

Solo la Guernica di Picasso vale da sola la pena dell'entrata. La collezione copre tutto il periodo compreso fra i primi del Novecento e gli anni '80 del secolo scorso e, per quanto vi appaia talora qualche artista straniero, ha un carattere prettamente spagnolo.

Il biglietto costa 8€ ma la visita è gratuita la domenica dalle 13:30 alle 19, il lunedì e da mercoledì a sabato dalle 19 alle 21.



CRIPTA

Sebbene l'esterno della cattedrale si armonizzi con l'adiacente Palacio Real, l'interno dell'edificio è tanto vasto quanto anonimo. Poco distante (50m) invece, potrete trovare una cripta spettacolare, uno degli edifici più emozionanti della città: un tempio costruito in stile neoromanico, con pianta a croce latina, in cui spiccano più di 400 colonne coronate da capitelli, tutti diversi, che si ispirano a figure bibliche e motivi della natura. L'ingresso è gratuito.



GRAN VÍA

La Gran Vía è probabilmente l'arteria più conosciuta e movimentata di Madrid.

Un incantevole viale lungo 1.300 metri con oltre 100 anni di storia che ospita alcuni dei negozi più ricercati della città. Potrete notare anche alcuni tra gli edifici più belli, come il Metrópolis, la sede di Telefónica, il Casino Militar, l’Edificio Capitol e il cinema Callao.



MUSEO DEL PRADO

La pinacoteca più importante di Spagna è anche una delle più belle d'Europa, con una straordinaria collezione che spazia da Goya a Velàzquez a Rembrant, Rubens e Bosch. Se avete il tempo per visitare solo un museo, scegliete questo.

Il biglietto costa 14€ ma la visita è gratuita la domenica dalle 17 alle 19, dal lunedì al sabato dalle 18 alle 20.



MUSEO SOROLLA

Il museo Sorolla, che conserva l'atmosfera originale della casa e dello studio del pittore Joaquín Sorolla, custodisce la collezione delle sue opere e il giardino, anch'esso progettato da lui, è una splendida oasi in città.

Il pittore approfondì lo studio del "luminismo" tanto da diventare da allora in poi una costante della sua pittura dove il colore si identifica con la luce.
Fu letteralmente abbagliato dalla luce del Mediterraneo che trasferì sulle sue tele con colori vibranti applicati con pennellate sciolte e sicure.

Il biglietto costa 3€ ma la visita è gratuita il sabato dalle 14:30 alle 20.

      


PALACIO E TEATRO REAL

Iniziamo subito con un piccolo consiglio: per evitare l'inevitabile ed infinita fila per accedere al palazzo reale sotto il sole di Madrid, un piccolo trucco è quello di visitare prima il teatro e fare un biglietto che, per 15€, vi permetterà di visitare entrambi gli edifici saltando la fila per il palazzo.

Il teatro fu inaugurato nel 1850, chiuso nel 1925 e riaperto nel 1966, ragion per cui si tratta di un mix di architetture diverse che vi colpiranno tutte per la loro sfarzosità ed eleganza.

Dall'ampia veranda del teatro, potrete ammirare il palazzo reale e la cattedrale.

Ed a proposito di sfarzosità, il palazzo non è certo da meno: percorrendolo, potrete ripercorrere la storia della nazione ed ammirare una serie di sale tutte molto diverse l'una dall'altra, ma ognuna è un piccolo gioiello. Tra quelle più particolari, oltre la maestosa sala del trono, spicca certamente la sala di porcellana, avente alle pareti numerose maioliche, raffiguranti cherubini e ghirlande, eseguite dalla manifattura del Buen Retiro e un grande planetario. Era la sala destinata agli uomini fumatori.



PLAZA DE TOROS E MUSEO TAURINO

“La storia della corrida è legata a quella della Spagna, tanto che senza conoscere la prima è impossibile capire la seconda” così diceva Josè Ortega.

Per quanto questa tradizione sia discutibile, sicuramente questo posto è da visitare, quantomeno per la spettacolare architettura e per godere della maestosità e luminosità dell'arena.

Las Ventas sfoggia una grandiosa facciata in stile moresco che cinge una grande arena ricoperta di sabbia. I suoi quattro ordini di gradinate possono accogliere 25.000 spettatori.

Il biglietto costa 15€.



SAN LORENZO DE EL ESCORIAL

Sede del maestoso complesso monastico-residenziale, questo antico e pittoresco luogo di villeggiatura dei re sorge sulle pendici delle montagne che proteggono Madrid a nord-ovest.

Il complesso è composto da vari ambienti, alcuni sfarzosi, tanti altri particolarmente austeri, ma quello che vi lascerà senza parole, sarà certamente il mausoleo, composto dal Panteón de los Reyes (ventisei sepolcri di marmo in cui riposano i resti dei re e delle regine di Spagna) e dal Panteón de Infantes, destinato a principi, infanti, e regine che sono state madri di re, con pareti e pavimenti completamente in marmo bianco.

Il biglietto costa 12€.

È possibile raggiungere El Escorial in treno. Dalla stazione di Sol (linea C3), il primo treno parte alle 6:40 e poi uno ogni ora. Il viaggio dura poco più di un'ora ed il biglietto costa 9€ (andata e ritorno). Una volta arrivati, potrete prendere un taxi che, per 5€, vi porterà davanti al monastero.



Termina così la lista dei 10 imperdibili di Madrid che, naturalmente, è tanto altro: Puerta del Sol, Plaza Mayor, il Convento della Descalzas reales, il museo Thyssen, il Parque del Buen Retiro, il mercato di san Miguel e tanto, tanto altro.

Bene: non vi resta che partire!



Fonte: Ilaria Loddo
RIPRODUZIONE RISERVATA ©



letto 164 volte • piace a 3 persone0 commenti


Devi fare log in per poter commentare.