Franco Meloni

 Validato   

  Storie e Racconti

Tempo di Lettura: 1 minuto

Contus stampaxinus. La televisione a Stampace per grazia ricevuta (da Pio XII)

Quando la morte di Pio XII fece il miracolo di consentire l'acquisto di un televisore a molti stampacini poveri.

In Italia le trasmissioni televisive a cura della RAI iniziarono ufficialmente il 3 gennaio 1954. Ma non tutti poterono usufruirne da subito nelle loro abitazioni, in quanto non tutti potevano permettersi l’acquisto di un apparecchio televisivo, e, pertanto, la gente del quartiere andava a vedere le trasmissioni in alcuni luoghi di ritrovo, come i bar, che lo mettevano a disposizione dei propri clienti e non solo. Il luogo più frequentato era il “Bar Centrale” di Marcello nella piazza Yenne. Anche l’associazione della Gioventù cattolica "GiuseppeToniolo " – per impulso del giovane assistente spirituale, don Dino, uomo appassionato di nuove tecnologie – non tardò ad adeguarsi con l’acquisto di un grande televisore a valvole. Presumibilmente nel 1956, poco dopo l’inizio del popolare programma “Lascia o raddoppia”, condotto da Mike Buongiorno, a cui si aggiunse più tardi (e fino al 1960) Il Musichiere, condotto da Mario Riva. Per tali occasioni la sede di via Fara 4, si riempiva come un uovo, anche di giovanissimi, con uno strappo alla regola secondo cui agli stessi non era consentito fermarsi oltre Carosello (dopo Carosello, tutti a nanna!). Per quanto riguarda una rilevante diffusione degli apparecchi nelle case del quartiere si dovette aspettare ancora qualche anno, precisamente quello della morte del papa Pio XII, avvenuta il 9 ottobre 1958, che consentì a molti abitanti di giocarsi al Lotto i numeri della sua dipartita, secondo le prescrizioni della cabala napoletana o chissà cosa, incassando le relative vincite, sufficienti per acquistare l’agognato televisore. E’ forse irriverente ascrivere questi accadimenti a merito del papa defunto, ma certamente le beneficiate famiglie di Stampace lo considerarono un vero miracolo di cui gli resero grazie.


Fonte: Aladinpensiero online
RIPRODUZIONE RISERVATA ©



letto 117 volte • piace a 4 persone0 commenti


Devi fare log in per poter commentare.

Scrivi anche tu un articolo!