user profile avatar
Franco Meloni

Franco Oliverio, medico, amico, testimone del nostro tempo

Venerdì 22 marzo 2024, a vent’anni dalla morte ricordiamo un cagliaritano di cui andare orgogliosi

article photo

Franco Oliverio, medico gastroenterologo, impegnato nel sociale in favore degli emarginati, a buon diritto è da iscrivere nell’ipotetico albo dei più illustri cittadini di Cagliari, dove e’ nato il 17 settembre 1941.

Formato alla scuola della Congregazione mariana di padre Maurizio
Cravero, a partire dalla fine degli anni sessanta s’impegnò, con un gruppo di amici, nel quartiere popolare di Sant’Elia, dove divenne riferimento del riscatto sociale di centinaia di ragazzi.

Contribuì in modo decisivo a ridare dignità a tutto il borgo, appoggiando il movimento popolare che si oppose alla deportazione degli abitanti in altra parte della città per la realizzazione di una zona residenziale per ceti abbienti.
Mentre procedeva nella carriera sanitaria, fino a diventare primario di Gastroenterologia dell’ospedale Brotzu di Cagliari, continuava incessante la sua iniziativa in favore dei giovani, di tutta la città e oltre, specie di quelli finiti nel circuito malsano della droga. Nei successivi anni settanta il fenomeno della droga era ancora circoscritto e Franco Oliverio partecipava a riunioni e assemblee nelle scuole, nelle parrocchie, nelle sedi politiche, senza pregiudizi ideologici, per sensibilizzare i giovani, gli educatori e le famiglie sui pericoli mortali delle droghe, pronunciando parole chiare sulle mafie e su settori del mondo dell’economia, che, anche con complicità di personaggi politici, traevano profitti colossali sulla pelle dei ragazzi. Per quanto possibile curava come medico personalmente i ragazzi tossicodipendenti, in collegamento con le famiglie, le strutture sanitarie e con i nascenti centri di volontariato che si occupavano di programmi di disintossicazione e di recupero sociale dei tanti ragazzi aiutati a uscire dalla schiavitu’ della tossicodipendenza.
Purtroppo il fenomeno si aggravò nel tempo, fino ai giorni nostri, rimodellandosi secondo le mode e le tendenze della società in corrispondenza delle attività delle cosche mafiose e di altre organizzazioni criminali.

Franco Oliverio e’ rimasto sempre sulla breccia, instancabilmente, fino a quando la morte lo ha colto all’improvviso con una emorragia celebrare che lo ha falciato il 22 marzo 2004, a soli 62 anni.

Franco Oliverio, nonostante il suo carattere che rifuggiva da pubblici riconoscimenti, deve essere ricordato e onorato perché costituisce ancor oggi un fulgido esempio di testimone del nostro tempo, impegnato per il riscatto sociale di tutte le persone che vivono situazioni di emarginazione e disagio sociale.
Il Comune di Cagliari gli ha dedicato una piazza, antistante la chiesa parrocchiale del quartiere di San’Elia: il 16 aprile 2010 il Sindaco Emilio Floris  con una breve cerimonia aveva scoperto la targa “piazza Franco Oliverio” issata su un apposito pennone. Oggi la targa non esiste più, presumibilmente asportata da vandali, nella bella piazza anch’essa vistosamente danneggiata nella gradinata che la circonda a semicerchio.
E’ quanto mai urgente un intervento del
Comune per il ripristino della targa e un’adeguata manutenzione straordinaria per restituire decoro all’intera piazza, come di recente si è fatta interprete della richiesta la consigliera comunale Rita Polo.

Il ricordo di Franco Oliverio è ben presente nei cuori dei tanti che lo hanno amato e che da lui hanno avuto aiuti e solidarietà, tanto da renderlo una figura esemplare, di cui la città di Cagliari dev'essere orgogliosa e grata.
A vent’anni dalla morte, Franco Oliverio sarà ricordato per iniziativa della Fondazione Anna Ruggiu e della News Aladinpensiero, in accordo con la sua famiglia, in un incontro presso la Fondazione di Sardegna, in via San Salvatore d’Horta,1, con inizio alle ore 17.
L’ organizzazione dell’evento evento sarà la seguente: in apertura, Cristina Maccioni leggerà un testo preparato dagli organizzatori in ricordo di Franco. Successivamente, chiunque potrà prendere la parola per esprimere un ricordo. L’unica regola è che il tempo sarà uguale per tutti, con interventi breve, in modo da consentire la massima partecipazione. Sono previsti alcuni intervalli nei quali la New Old Jazz Band Quarter eseguirà brevi brani musicali in onore di Franco Oliverio.
——————————————————————-

Autore: Franco Meloni ARTICOLO GRATUITO
RIPRODUZIONE RISERVATA ©

letto 672 volte • piace a 1 persone0 commenti

Devi accedere per poter commentare.

Scrivi anche tu un articolo!

Articoli Correlati

advertising
advertising
advertising