Martina Saiu

 Validato   

  IstruzioneCultura

Tempo di Lettura: 2 minuti

L'importanza della Storia dell'Arte per educare i giovani

L'importanza dell'Arte per lo sviluppo critico del bambino

Educare i giovani all’Arte, dovrebbe essere una missione.

L’Arte è il mezzo più indicato per utilizzare, in maniera costruttiva, l’energia creativa racchiusa nel bambino.

John Dewey

Secondo una ricerca condotta per l’dell’infanzia di Save the Children, due minori su tre di età compresa tra i 6 e i 17 anni, non sono mai stati in un luogo d’Arte come mostre, musei, siti archeologici ma anche concerti e teatro e non hanno letto nemmeno un libro nell’ultimo anno.

                                                                                         

Italia, Paese d’Arte e bellezza

L’italia è universalmente conosciuta come luogo d’incanto e bellezza, con le sue opere d’Arte immortali, invidiatissime da tutto il mondo e i suo scorci, anch’essi opere d’Arte.

Viene quindi naturale immaginare che un Paese come il nostro che vanti un patrimonio archeologico e storico artistico così sconfinato, punti a valorizzare le proprie eccellenze educando le giovani generazioni alla loro conservazione e valorizzazione. La realtà è che gli organi di competenza  stanno via via creando un vuoto di coscienza e quindi di valore, creando una disastrosa falla educativa nelle giovani generazioni.

La mancanza di insegnamento dell’Arte non può che penalizzare i ragazzi visto che questa è importantissima anzi fondamentale per lo sviluppo emotivo, cognitivo e comportamentale dei bambini. Arte e creatività sono infatti da intendersi basilari per lo sviluppo in quanto stimolano la capacità di concepire idee proprie, di risolvere problemi in modo creativo, di imparare ed interagire con gli altri. L’educazione storico artistica permette di interpretare la realtà non solo come osservatori ma anche come creatori.

 

Arte come fruizione

L’arte dovrebbe essere il terreno e l’argomento più fertile per aiutare i ragazzi a sviluppare senso critico e pareri liberi, slegati da quelli degli altri e al contempo dovrebbe stimolare l’incontro di opinioni, il dibattito, la crescita dell’individuo nella collettività.

Arte come creazione

Tra gli aspetti importantissimi dell’educazione artistica non si può trascurare  l’atto creativo che diventa parte integrante del processo di crescita individuale dei bambini e dei ragazzi.  Ragionando sul senso dell’opera d’arte si intuisce che questa di solito nasce da un’esigenza dell’artista di tipo comunicativo, emotivo o politico. L’artista ha urgenza di comunicare cosa sente.  Per un bambino questo processo è immediato e del tutto naturale.

Il lavoro creativo, nel suo svolgimento, coinvolge numerose capacità cognitive e un bambino assorto a dipingere, scrivere, danzare, comporre, altro non fa che pensare con i propri sensi.

Maria Montessori

 

Nonostante numerosi studi pedagogici abbiano dimostrato che la creatività è fondamentale per lo sviluppo fisico, cognitivo ed emotivo del bambino, oggi l’educazione all’Arte e alla bellezza è inspiegabilmente messa in secondo piano dal sistema scolastico.

La creatività sarebbe una questione di stile, di atteggiamento, di carattere, un modo di porsi di fronte alle cose e ai problemi.

Fabbri e Munari



RIPRODUZIONE RISERVATA ©



letto 76 volte • piace a 0 persone0 commenti


Devi fare log in per poter commentare.

Scrivi anche tu un articolo!