Martina Saiu

 Validato   

  Musica e Spettacolo

Tempo di Lettura: 2 minuti

Olbia. Grande successo per Jovanotti

Tra polemiche e apprezzamenti il Jova Beach Tour è passato con successo anche in Sardegna

Lo scorso 23 luglio il Jova Beach Tour ha fatto tappa a Olbia con circa 20.000 partecipanti per oltre dodici ore di musica.

Il molo del porto dell’Isola Bianca è stato coperto di sabbia per ricreare l’atmosfera da spiaggia, “centro nevralgico del nuovo mondo” per dirla alla Jovanotti e le migliaia di persone hanno contribuito con il loro abbigliamento ma soprattutto con il loro spirito, a ricrearne l’idea.


Organizzazione impeccabile

L’organizzazione impeccabile è stata curata nei minimi particolari così sicurezza, food, viabilità non hanno avuto intoppi.

Proprio la questione organizzativa aveva destato particolare ansia per i residenti olbiesi che non sono abituati ad ospitare eventi di questa portata in una zona così delicata come il porto.

Per facilitare la viabilità sono state dispiegate un numero elevato di forze dell’ordine che hanno garantito la fluidità degli spostamenti, già altamente congestionati in nel mese di Luglio in alta stagione estiva.  

Lorenzo Jovanotti Cherubini si è confermato come leader del party ed è riuscito a creare un’atmosfera serena e festosa tipica delle discoteche in spiaggia. Numerosi ospiti hanno animato i palchi dal primo pomeriggio e non  sono mancate le sorprese.

Salmo e Fiorello

Tra i “fiori” all’occhiello ci sono l’esibizione del Jova in compagnia di Fiorello, che ha una casa a Villasimius e trascorre gran parte dell’estate nella nostra isola, e quella con il rapper olbiese Salmo che ha duettato con Cherubini.

Non potho reposare

Lorenzo ha inoltre voluto rendere omaggio alla Sardegna intonando il capolavoro “Non potho reposare” in compagnia delle persone presenti e ha inoltre ricordato il talento dei Tazenda e il genio di Andrea Parodi.

L’ecologia

Uno dei punti cardine del Jova Beach Party è il riguardo per l’ecologia. Da un lato ci sono le numerose le accuse da parte delle associazioni ambientaliste, dall’altro il patrocinio del wwf. Il mega schermo del palco ha diffuso costantemente messaggi ecologisti  per l’evento plastic free e Luca Parmitano dallo spazio e Giovanni Soldini hanno lanciato messaggi  per stimolare la presa di coscienza contro l’inquinamento.  E allestimenti hanno invaso gli spazi antistanti il concerto.

Lo spettacolo

Il sole cocente non ha impedito al pubblico di scatenarsi in balli sfrenati  in compagnia di famosi dj internazionali e poi con Jovanotti.Lo show si è dilungato per oltre quattro ore come atto conclusivo di una giornata all’insegna della musica  partita alle 14:00.

Pubblico di ogni età

Il Jova Beach Party accomuna persone di ogni età, dai giovanissimi ai cinquantenni. Famiglie al completo hanno vissuto una magica serata all’insegna della musica.

Quella buona che unisce e diverte.

Il messaggio è arrivato, la festa è passata anche in Sardegna ed è stata un successo.


Jova Beach People! #jovabechparty mentre sono in macchina di ritorno da Olbia con il sedile in posizione dormiveglia scorro le foto di ieri che mi ha mandato @maikid e vi mando un saluto! Vi invado la timeline lo so scusatemi ma non resisto dal postare immagini che provano a raccontare quello che succede in queste giornate...

(Foto e dichiarazione dalla pagina Facebook di Jovanotti )





RIPRODUZIONE RISERVATA ©



letto 28 volte • piace a 1 persone0 commenti


Devi fare log in per poter commentare.

Scrivi anche tu un articolo!