user profile avatar
Blog

Rito Scozzese Antico e Accettato: cala la mannaia del G.O.I. sui "Fratelli" Scozzesi. Giulio Nigro rattifica

Depennamenti a raffica nel R.S.A.A. in seguito ai provvedimenti massonici presi dal Grande Oriente d'Italia. Il "Potentissimo" Giulio Nigro in ginocchio

article photo


Cala la mannaia delle espulsioni sui "Fratelli" del Rito Scozzese Antico e Accettato. Almeno su quelli che decisero di protestare, essendo da Statuto affiliati anche al Grande Oriente d'Italia, contro la deriva giustizialista della Giunta G.O.I. guidata, fino a tre mesi fa, dal giornalista senese ed ex Gran Maestro Stefano Bisi.

L'attuale Sovrano Gran Commendatore del Rito, il "Potentissimo" ac reverendissimo Giulio Nigro, non ha potuto che rattificare decisioni prese altrove, confermando che di "Potentissimo" ha però ben poco.

Così, il 4 dicembre scorso, Nigro si rivolgeva ai "Fratelli" Scozzesi riuniti nella Tornata della L.P. 4° Gr. "Rosalbino Santoro" all'Oriente di Napoli, Valle del Sebeto:

"Carissimi Fratelli Scozzesi,

Quando il Supremo Consiglio, nella prime ore del 19 novembre scorso, ha deciso di chiamarmi inaspettatamente a ricoprire la prestigiosa carica di Sovrano Gran Commendatore del Rito Scozzese Antico e Accettato, ho provato dapprima una sensazione di smarrimento, chiedendomi: sarò in grado di assolvere nel migliore dei modi un compito così gravoso?"

Domanda alla quale oggi, a distanza di soli cinque mesi dall'inizio del suo mandato, molti "Fratelli" Scozzesi rispondono con un secco: "No, non sei in grado!".

Primo, perché quell'"inaspettatamente", posto nella prolusione dello stesso Nigro, derivava dalla decapitazione dei vertici del Rito decisa a tavolino in seno alla Giunta del Grande Oriente d'Italia; in secundis, perché quella misura era stata voluta a danno di uno "Scozzese" vero, orgogliosamente indipendente nell'esercizio del suo ruolo di Sovrano Gran Commendatore del RSAA, il genovese Gian Paolo Barbi, appartenente alla Loggia "Trionfo Ligure" del G.O.I.




Di seguito i nomi degli espulsi/depennati: Gian Paolo Barbi, Andrea Roselli, Giuseppe Caprarola, Stanislao Saeli, Valter Guendalini, Antonino Salsone, Giovanni Luca La Rosa, Fabrizio Lovato, Marco Del Bo.

Tra essi figurano oltre a Gian Paolo Barbi, alcuni dei "resistenti" lombardi capitanati dall'Avv. antimafia Antonino Salsone, boicottato nella recente corsa alla guida del Grande Oriente d'Italia da una Tavola d'Accusa alquanto sui generis, firmata dall'ex Grande Oratore sardo Michele Pietrangeli, primario medico in pensione.




Sono nel frattempo tanti gli "Scozzesi" che si interrogano su quale senso possa avere far parte di un Rito, quello "Scozzese," sulla carta importante non solo dal punto di vista latomistico, per Statuto completamente supino e asservito alle bizzarrie del Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia. E su quale possa essere il significato dell'attributo "Potentissimo", concesso al Sovrano Gran Commendatore, che in realtà nasconde la poca predisposizione ad assumere posizioni diverse da quelle “governative” ed eterodirette, anche se ritenute sbagliate e poco conformi alle proprie idee. 

Ai posteri...


Autore: Fabrizio Silva ARTICOLO GRATUITO
RIPRODUZIONE RISERVATA ©

letto 3961 volte • piace a 0 persone0 commenti

Devi accedere per poter commentare.

Scrivi anche tu un articolo!

advertising
advertising
advertising