Mauro Fagiolo

 Validato   

  Scienza e Tecnologia

Tempo di Lettura: 5 minuti

Vuoi disdire la tua ADSL senza pagare penali? Misura la qualità del servizio.

Telecomunicazioni

Per tutelare il diritto degli utenti finali ad avere la più ampia trasparenza informativa sulle prestazioni delle reti e sulla qualità fornita dagli operatori per i servizi di trasmissione dati. l’Autorità ha approvato due importanti procedimenti per la misurazione della qualità dei servizi di accesso ad internet sia da rete fissa, sia da rete mobile.

Con la delibera n. 244/08/CSP recante “Qualità dei servizi di accesso ad Internet da postazione fissa”, è stato avviato il Progetto Misura Internet che consente di testare gratuitamente, attraverso un apposito software certificato, le prestazioni del servizio di collegamento internet a banda larga. Si tratta del primo caso in Europa in cui i valori delle rilevazioni effettuate possono essere utilizzati come elemento probatorio qualora l’utente voglia esercitare il diritto di recesso, rispetto a promesse contrattuali di velocità di connessione ADSL non mantenute dall‘operatore. Dal 1° luglio 2016 è possibile misurare e certificare anche la qualità delle connessioni con velocità superiore ai 30 Mbps.

Con la delibera n.   154/12/CONS , recante “Disposizioni in materia di qualità e carte dei servizi di comunicazioni mobili e personali”, successivamente novellata dalla delibera n. 580/15/CONS, è stato avviato il Progetto Misura Internet Mobile, con il quale si tutela il diritto dell’utente finale beneficiare di un’ampia trasparenza informativa sulle prestazioni delle reti mobile e sulla qualità fornita dagli operatori per le applicazioni internet su banda larga mobile. Il progetto si basa su campagne periodiche di misurazioni sul campo di tutte le reti mobili a larga banda attive sul territorio, i cui risultati sono resi disponibili agli utenti, A partire dalla campagna 2017, le misurazioni sono completamente estese alla rete di quarta generazione (4G) per tutte le città coinvolte, visto il consolidarsi della tecnologia LTE.

Misura Internet da postazione fissa

Realizzato dall’Autorità, in collaborazione con la Fondazione Ugo Bordoni e l’Istituto superiore delle comunicazioni, il progetto consente agli utenti di valutare autonomamente, attraverso un software gratuito, la reale qualità dell’accesso ad Internet in banda larga da postazione fissa.

Il software Ne.Me.Sys. (Network Measurement System) consente di verificare che i valori misurati sulla propria linea telefonica siano effettivamente rispondenti a quelli promessi dall’operatore nell’offerta contrattuale sottoscritta. Nel caso l’utente rilevi valori peggiori rispetto a quelli garantiti dall’operatore, il risultato di tale misura costituisce prova di inadempienza contrattuale e può, quindi, essere utilizzato per proporre un reclamo e richiedere il ripristino degli standard minimi garantiti ovvero per esigere il recesso senza costi di disattivazione dal contratto.

Ne.Me.Sys. è scaricabile gratuitamente dalla pagina  www.misurainternet.it. Installato il software sul proprio personal computer, il sistema inizierà automaticamente il test. Qualora la qualità della connessione risulti inferiore a quanto contrattualmente dichiarato, il relativo certificato va trasmesso all’operatore per chiedere il ripristino delle specifiche tecniche previste dal contratto. La trasmissione del certificato può essere effettuata anche in maniera telematica cliccando il pulsante “Invia reclamo all’operatore” presente nell’area privata del sito dedicata agli utenti registrati.

Dall’invio del certificato, l’operatore ha 30 giorni di tempo per ripristinare i parametri di qualità previsti dal contratto. L’utente attraverso una seconda misurazione del software Ne.Me.Sys, da effettuarsi a distanza di 45 giorni dal primo, potrà quindi verificare se il gestore ha migliorato la qualità della linea Adsl. In caso di mancato miglioramento del servizio, l’utente potrà recedere dal contratto senza corrispondere i costi di disattivazione comunicandolo all’operatore, con un preavviso di un mese, mediante lettera raccomandata. In alternativa, ai sensi della delibera n. 656/14/CONS, l’utente potrà chiedere di modificare gratuitamente l’offerta sottoscritta, aderendo – qualora presente a listino – ad una offerta di prezzo inferiore con la medesima tecnologia sottostante e proporzionale alla qualità e alle caratteristiche del proprio collegamento per l’accesso ad Internet.

Dal 1° luglio 2016 è disponibile la nuova versione del software Ne.Me.Sys. che, oltre a consentire un utilizzo più agevole da parte dell’utente finale, permette anche la misurazione della qualità delle connessioni a banda ultralarga, con velocità superiore ai 30 Mbps, sia in rame che in fibra ottica.

Trasparenza dell’offerta Internet: 

 http://www.misurainternet.it/trasparenza

Confronto REGIONALE indicatori qualità accesso ad internet:

 https://www.misurainternet.it/valori_statistici

Confronto NAZIONALE banda minima garantita in download: 

https://www.misurainternet.it/confronto_banda_minima

Il progetto Misura Internet Mobile 

Nel mercato delle comunicazioni elettroniche si assiste sempre più ad una crescita del mercato legato ai servizi e alle applicazioni su banda larga mobile e ai relativi terminali. Tale sviluppo costituisce una leva fondamentale per la realizzazione dell’agenda digitale a livello nazionale e comunitario. In questo scenario, la qualità dei servizi dati e delle reti utilizzate dagli utenti finali assume grande rilevanza.

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha da tempo avviato e consolidato, con le delibere n. 154/12/CONS, 580/15/CONS e 125/19/CONS, un percorso regolamentare volto a tutelare il diritto dell’utente finale ad avere ampia trasparenza informativa sulle prestazioni delle reti e sulla qualità fornita dagli operatori per le applicazioni internet a più diffuso utilizzo.

Le suddette delibere definiscono le attività, la strumentazione ed i criteri per la rilevazione e la valutazione della qualità dei servizi in mobilità, basata su campagne di misure sul campo (drive test) il cui svolgimento è stato affidato alla Fondazione Ugo Bordoni https://www.fub.it/

La Fondazione cura in particolare:

la pianificazione delle attività da svolgere sul territorio e indicate da Agcom,

la fornitura delle risorse e della strumentazione tecnica necessaria,

la realizzazione delle misure sul campo e l’acquisizione dei risultati, rendendoli disponibili all’Autorità e agli Operatori,

le elaborazioni statistiche dei risultati finali,

la gestione dei processi di invalidazione tecnica di specifiche misure.

Una prima campagna preliminare, di carattere esclusivamente sperimentale, si è svolta nel 2012. I risultati conseguiti e le relative elaborazioni statistiche sono state oggetto di studio e valutazione da parte dell’Autorità e dei quattro operatori mobili le cui reti sono state interessate alla sperimentazione.

Nel corso del 2013 sono state realizzatele prime due campagne ufficiali (una per semestre), seguite da una terza campagna eseguita nel 2014.

Si è quindi studiata una fase evolutiva del progetto, in ragione delle mutate condizioni di mercato e tecnologiche, definita dalla delibera n. 580/15/CONS.

La prima campagna condotta secondo le nuove modalità (la quarta ufficiale) è stata avviata a dicembre 2015 e si è conclusa a maggio 2016. Una nuova campagna (la quinta ufficiale) è stata avviata a ottobre 2016 e si è conclusa a marzo 2017. Un’altra campagna, partita a luglio 2017, estenderà le misurazioni sulla rete di quarta generazione a tutte le città coinvolte, tenendo conto della raggiunta maturità della tecnologia LTE

I risultati delle varie campagne, che costituiscono significativi resoconti sui dati di qualità del servizio broadband in mobilità fornito dai quattro operatori mobili dotati di infrastrutture proprie in Italia, sono resi disponibili nella sezione Risultati. Da tale sezione si accede anche al portale di visualizzazione grafica dei risultati comparativi http://misurainternetmobile.it/risultaticomparativi.

Nelle sezioni Approfondimenti e  info-faq sono forniti dettagli sui principali aspetti tecnici e regolamentari del progetto e sulle caratteristiche varie campagne di misurazioni. I principali collaboratori del progetto sono elencati nella sezione Team


Fonte: https://www.agcom.it/
RIPRODUZIONE RISERVATA ©



letto 106 volte • piace a 1 persone0 commenti


Devi fare log in per poter commentare.

Scrivi anche tu un articolo!