User Avatar
Stefania Pusceddu

 Validato   

  Cultura

Tempo di Lettura: 1 minuto

A Cagliari, un’anteprima dello spettacolo Istós che debutterà il 1 settembre a Mogoro

Anteprima curiosa a Cagliari, in un centro commerciale, per lo spettacolo dedicato alla tessitura sarda

Cresce la curiosità per il debutto dello spettacolo Istós che sarà presentato il 1 settembre  in piazza Martiri alla Libertà, alle 22, a Mogoro. Per soddisfare i più curiosi la compagnia Tragodia,  capofila del progetto Memory Wefts (realizzato insieme a Effimero Meraviglioso e Ditta Luigi Spano)  in cui è inserito lo spettacolo, ha offerto una piccola anteprima  in un centro commerciale a Cagliari. Ricorrendo alla Guerrilla Marketing, ovvero alle tecniche pubblicitarie non convenzionali, il corridoio del centro commerciale si è trasformato in un palco : “le attrici hanno messo in scena un piccolo stralcio dello spettacolo e proposto alcune canzoni.  Intanto noi abbiamo distribuito volantini alle persone presenti, che hanno mostrato interesse nello spettacolo" racconta Virginia Garau, presidente della compagnia Tragodia di Mogoro. Un modo originale e interessante, insomma, per promuovere uno spettacolo.

Lo spettacolo ispirandosi alla leggenda riportata da Cambosu, presenta elementi fantastici attraverso i quali si racconta la nascita della tessitura. Il personaggio del cervo, misterioso e ambiguo, presente o evocato, è un elemento cardine per rappresentare quello che in Sardegna si racconta attraverso il carnevale: il legame stretto tra la vita e la morte, eros e thanatos. Lo spettacolo, a volte drammatico, a volte gioioso e fiabesco, altre riflessivo e profondo, racconta attraverso la tessitura il dipanarsi della vita, la costruzione della storia e della tradizione di un popolo. Le musiche originali sono di Rossella Faa, la penna grafica che sottolinea le varie espressioni artistiche della tessitura di Carol Rollo, i costumi evocativi di Caterina Peddis

A sottolineare momenti salienti le percussioni di Massimo Perra.  A cucire il tutto il grande telaio che racchiude parole, canti, emozioni. Sul palco, con la regia di Maria Assunta Calvisi, ci saranno le attrici Daniela Melis, Carmen Porcu, Giulia Giglio e Rossella Faa, quest'ultima autrice anche delle musiche. 

 



RIPRODUZIONE RISERVATA ©



letto 60 volte • piace a 2 persone0 commenti


Devi fare log in per poter commentare.

Scrivi anche tu un articolo!


Articoli Correlati


Linografie vecchie e nuove di Vittorio E. Pisu
None


Settant’anni fa il mesto congedo di Francesco Ciusa, l’artista e il massone
«Nel bacio del Signore» si spegneva settant’anni fa, all’ospedale civile di Cagliari, Francesco Ciusa, il grande artista, il maggiore degli scultori sardi del Novecento.