User Avatar
Stefania Pusceddu

 Validato   

  Cultura

Tempo di Lettura: 1 minuto

A Cagliari, un’anteprima dello spettacolo Istós che debutterà il 1 settembre a Mogoro

Anteprima curiosa a Cagliari, in un centro commerciale, per lo spettacolo dedicato alla tessitura sarda

Cresce la curiosità per il debutto dello spettacolo Istós che sarà presentato il 1 settembre  in piazza Martiri alla Libertà, alle 22, a Mogoro. Per soddisfare i più curiosi la compagnia Tragodia,  capofila del progetto Memory Wefts (realizzato insieme a Effimero Meraviglioso e Ditta Luigi Spano)  in cui è inserito lo spettacolo, ha offerto una piccola anteprima  in un centro commerciale a Cagliari. Ricorrendo alla Guerrilla Marketing, ovvero alle tecniche pubblicitarie non convenzionali, il corridoio del centro commerciale si è trasformato in un palco : “le attrici hanno messo in scena un piccolo stralcio dello spettacolo e proposto alcune canzoni.  Intanto noi abbiamo distribuito volantini alle persone presenti, che hanno mostrato interesse nello spettacolo" racconta Virginia Garau, presidente della compagnia Tragodia di Mogoro. Un modo originale e interessante, insomma, per promuovere uno spettacolo.

Lo spettacolo ispirandosi alla leggenda riportata da Cambosu, presenta elementi fantastici attraverso i quali si racconta la nascita della tessitura. Il personaggio del cervo, misterioso e ambiguo, presente o evocato, è un elemento cardine per rappresentare quello che in Sardegna si racconta attraverso il carnevale: il legame stretto tra la vita e la morte, eros e thanatos. Lo spettacolo, a volte drammatico, a volte gioioso e fiabesco, altre riflessivo e profondo, racconta attraverso la tessitura il dipanarsi della vita, la costruzione della storia e della tradizione di un popolo. Le musiche originali sono di Rossella Faa, la penna grafica che sottolinea le varie espressioni artistiche della tessitura di Carol Rollo, i costumi evocativi di Caterina Peddis

A sottolineare momenti salienti le percussioni di Massimo Perra.  A cucire il tutto il grande telaio che racchiude parole, canti, emozioni. Sul palco, con la regia di Maria Assunta Calvisi, ci saranno le attrici Daniela Melis, Carmen Porcu, Giulia Giglio e Rossella Faa, quest'ultima autrice anche delle musiche. 

 



RIPRODUZIONE RISERVATA ©



letto 271 volte • piace a 2 persone0 commenti


Devi fare log in per poter commentare.

Scrivi anche tu un articolo!


Articoli Correlati


Settant’anni fa il mesto congedo di Francesco Ciusa, l’artista e il massone
«Nel bacio del Signore» si spegneva settant’anni fa, all’ospedale civile di Cagliari, Francesco Ciusa, il grande artista, il maggiore degli scultori sardi del Novecento.


Amaretti alla Galleria Siotto
La mostra di Davide Volponi dal 5 al 22 settembre a Cagliari