Mauro Fagiolo

 Validato   

  Cronaca

Tempo di Lettura: 2 minuti

Proteggi le tue finanze con Il sistema 3D Secure

truffa online

Nell’era digitale è facile per hacker e cybercriminali riuscire a intrufolarsi nella vita privata di ognuno di noi ed individuare dei punti deboli attraverso i quali mettere in atto delle truffe. Il phishing e lo smishing sono tentativi di raggiri quasi quotidiani che sfruttano e-mail e sms per ingannare ignare vittime.

 Gli istituti di credito e le forze di Polizia invitano spesso i cittadini ad ignorare messaggi di dubbia provenienza soprattutto se invitano a cliccare su link o ad inserire dati personali. Inoltre, agli utenti viene suggerito di utilizzare delle password efficaci per proteggere la propria privacy sul web e, soprattutto, i propri soldi. Un altro modo che i truffatori utilizzano per rubare denaro è la clonazione delle carte di debito o delle prepagate.

Esistono, però, dei trucchi grazie ai quali possiamo scoprire l’inganno e tutelare, così, i nostri risparmi. Scoprire che la carte di credito – oppure la prepagata – è stata clonata. L’estratto conto è un prospetto contabile in cui vengono elencate le spese effettuate e gli incassi ottenuti. La lettura attenta è fondamentale per poter accorgersi di movimenti che non sono stati compiuti da noi ma da terze persone. Date, ore, store, importi delle transazioni sono tutte informazioni preziose che possono indicare che la carta è stata clonata.  Solitamente, i cybercriminali cominciano con il sottrarre cifre non elevate, come 10 o 15 euro. L’intento è non insospettire la vittima né creare dubbi. Questo diventa ancora più semplice se la carta è cointestata a più persone e ognuna ignora i movimenti dell’altra. Attenzione, dunque, a non sottovalutare neanche una piccola spesa non riconosciuta. 

Per garantire maggiore sicurezza negli acquisti online effettuati con la Postepay, Carta di debito BancoPosta (Mastercard), Carta di debito Postamat BancoPosta Click o una carta di credito BancoPosta, al momento del pagamento sui siti che espongono il logo Mastercard Identity Check e Verified by VISA, oltre all'inserimento dei dati della carta di pagamento, ti verrà richiesto* di finalizzare l’operazione:

  • mediante inserimento del Codice OTP (One Time Password) che riceverai via SMS sul numero di cellulare associato alla tua carta Postepay o al tuo Conto corrente BancoPosta (in base allo strumento utilizzato per effettuare il pagamento), unitamente alla Password forte di accesso al sito poste.it (quando richiesta);
  • mediante Notifica Push in App Postepay o App BancoPosta (in base allo strumento utilizzato per effettuare il pagamento) con inserimento del Codice Poste ID **.

Il corretto inserimento delle credenziali autorizzative durante un acquisto su un sito web aderente al servizio Mastercard Identity Check o Verified by VISA consente di confermare l’operazione. Se vengono inserite delle credenziali inesatte non sarà possibile concludere l'acquisto.

Un ultimo trucco da utilizzare per capire se qualcuno tenta di accedere ai risparmi è il servizio alert. Un messaggio arriverà sullo smartphone ogni volta che una transazione viene compiuta con la carta in possesso. Parliamo di un controllo in tempo reale che consente di bloccare immediatamente ogni operazione fraudolenta.




RIPRODUZIONE RISERVATA ©



letto 91 volte • piace a 1 persone0 commenti


Devi fare log in per poter commentare.

Scrivi anche tu un articolo!